Nessuno ha il diritto di comprarmi,
nessuno ha il diritto di vendermi!

Nessuno ha il diritto di sfruttare la povertà del mio paese e della mia famiglia, per farmi contrarre un debito, pagabile solo con anni di violenza sulla mia vita.

Nessuno ha il diritto di farmi pagare a così caro prezzo il sogno di una vita diversa, in un mondo immensamente più ricco del mio.

Nessuno ha il diritto di pagare calpestando la mia dignità, e facendo violenza al mio corpo e alla mia anima.

Nessun cliente ha il diritto di non sentirsi complice dei miei sfruttatori, delle loro minacce, delle loro violenze, dei loro crimini, dei loro omicidi.

Io ho il diritto di curare le ferite del mio cuore e del mio corpo, ho il diritto di ricostruirmi una vita di libertà.

Ho il diritto di non avere paura quando cammino per le strade, né del biasimo né della violenza che ancora mi può colpire.

 

I commenti sono chiusi.